Il meglio del Web
Siti Dove Compro Passatempi Food
Navigare Facile Meteo Prestiti A portata di Mouse Risultati Calcio
Offerte Hotel
Web Links


Mercatini Natalizi
Il sito dei Mercatini di Natale in Italia. Cerca il Mercatino di Natale vicino o le più comodo


Il portale sulla stella di Natale

Caratteristiche della stella di Natale

La stella di Natale è fra i simboli più noti del periodo Natalizio. Omaggio sempre gradito o lo si riceve in dono o lo si acquista perché è di norma presente nella maggior parte delle case durante le festività; non a caso i banchi di fiori nelle piazze e lungo le vie si colorano con l'arrivo del freddo delle infine sfumature di rosso dell'Euphorbia pulcherrima, la stella di Natale appunto, disponibile in colori e grandezze diverse per venire incontro a tutte le esigenze. Regali importanti o semplici pensieri possono essere infatti soddisfatti con questa pianta particolarmente versatile anche per gli addobbi natalizi nelle nostre case e a tal proposito vi portiamo due semplici esempi; se volete ravvivare un angolo o impreziosire la luce di una porta finestra vi consigliamo di acquistare due piante di media grandezza e di colore diverso, magari un giallo ed un rosso acceso ponendole all'interno di un porta vaso in rame o in ottone lucido, semplice ed elegante si farà apprezzare senza dubbio. Se poi è un mobile a dover essere abbellito acquistate alcune piccole piantine, orientatevi sul rosso più scuro e ponetele in una ciotola in argento, sceglietene un quantitativo che vi consenta di creare una composizione omogenea e il gioco è fatto; ideale anche come centro tavola potrete appoggiare la ciotola in argento su di un piatto trasparente circondarla da un ramo di abete spolverato con polvere d'argento e ai lati finire con due candele. Ma quando il periodo natalizio finisce e ci lasciamo le festività alle spalle che fare delle nostre belle piante e come prendercene cura al meglio per attendere insieme il ritorno delle feste? Ecco i nostri consigli per curare al meglio le stelle di Natale.

L'Euphorbia pulcherrima, conosciuta comunemente con il nome di 'stella di Natale' nasce in territorio messicano ed è quindi una pianta idonea soprattutto ad ambienti ben riscaldati, con temperature non inferiori ai 14 gradi.

Una delle caratteristiche principali dell'Euphorbia pulcherrima sta nella fioritura anche se, in realtà, quelli che noi consideriamo i fiori sono le foglie, dette brattee, che assumono il noto colore rosso acceso in particolari periodi dell'anno.

In realtà, i veri fiori della stella di Natale sono quelli di colore giallo all'interno, mentre le parti di colore rosso sono foglie che generalmente sono rosse, ma possono essere anche rosa o bianche. La stella di Natale è una pianta foto- periodica, regola cioè la sua fioritura ed altre funzioni vitali come la fotosintesi sulla lunghezza del giorno e quindi sull'intensità e sulla quantità di luce che le arriva.

Proprio per questo motivo la stella di Natale inizia il processo di fioritura solo quando il periodo di illuminazione nell'arco della giornata è inferiore a 12 ore. Questo spiega il motivo per cui molte piante crescono in modo differente da luogo a luogo, anche se in apparenza la temperatura è la stessa.

Pertanto, per avere le stelle di Natale fiorite per il periodo natalizio è sufficiente allungare o accorciare artificialmente la lunghezza del giorno.

Chi possiede una stella di Natale dall'anno precedente non deve assolutamente tenerla in luoghi dove può ricevere luce artificiale (lampadine, televisioni ecc.) e verso ottobre/novembre deve riportarla in casa e porla in un ambiente poco luminoso in cui riceva al massimo 8 ore di luce al giorno, al fine di agevolare la crescita di nuove foglie (che assumeranno il caratteristico colore rosso) e di nuovi rami.

Da ricordare è il fatto che nel periodo della fioritura, l'irrigazione deve essere poco abbondante.
Altra importante accortezza per far rifiorire la stella di Natale è la concimazione; la stella di Natale preferisce concimazioni a base di potassio e fosforo, soprattutto nel periodo autunno invernale.

Durante l'inverno la stella di Natale va tenuta in un ambiente luminoso in quanto non teme la luce diretta del sole.
Una volta terminata la fioritura, la pianta fisiologicamente perderà parte delle foglie ed in primavera si dovrà portare in giardino per una potatura abbastanza vistosa.

Nel caso in cui la pianta dovesse crescere troppo si potranno eseguire altri tagli più leggeri, ma non dopo il mese d'agosto in quanto la pianta dovrà prepararsi per l'induzione a fiore.

Per fare questo bisognerà staccare una parte della pianta e farla radicare in un terriccio adatto in cui possa trovare gli elementi nutritivi indispensabili per la crescita.
La talea va preparata servendosi di una lametta da barba per far sì che il fusto non si schiacci con l'utilizzo delle forbici e subito dopo aver effettuato il taglio, dovrà essere immersa in un recipiente di acqua tiepida preparato in precedenza.

Accorgimento importante nell'effettuare la talea è quello di disinfettare la lama tra un taglio e l'altro.